Accupoli

Accupoli, il nuovo centro aggregativo e polivalente del comune di Accumoli, è il primo edificio in Italia ad essere realizzato in compensato strutturale. Nasce dalla collaborazione tra l’associazione H.E.L.P. 6.5 e il laboratorio del prof. Hiroto Kobayashi della Keio University, grazie a una gara di solidarietà, che ha visto coinvolti la Compagnia di San Paolo e l’ACRI, nonché diversi partner tecnici tra cui ANIEM Piemonte (Associazione Nazionale Imprese Edili Manifatturiere). Accupoli si propone, quindi, come una risposta concreta all’emergenza e alla domanda di ricostruzione dopo il sisma che ha colpito il centro Italia a partire dal 24 agosto 2016.

L’edificio risulta completamente antisismico, montabile come un puzzle e riciclabile, è stato realizzato grazie alla combinazione di progetto e tecnologia, sulla base delle tecniche della Digital Fabrication. Una struttura, quindi, realizzata completamente a secco, leggera, versatile e reversibile, che può essere assemblata e disassemblata velocemente, adatta alle situazioni di emergenza in cui la velocità di montaggio è uno dei criteri fondamentali, così come la possibilità di smontare e riutilizzare altrove l’edificio.

Lo spazio si sviluppa su una superficie pari a circa 185 m2 distribuiti tra una zona più ampia, libera e flessibile, adatta ad accogliere conferenze, riunioni e concerti, e da una zona più ristretta dove si trovano la hall di ingresso e i servizi di accoglienza, igienici e cucina.  È uno spazio da interpretare che può essere configurato in vari modi nel tempo in base alle esigenze. Il concept di progetto è stato sviluppato attorno alle idee di leggerezza, trasparenza, semplicità, calore trasmesso dal legno, e dialogo con l’intorno.

I volumi presentano la forma tipica della casa, immagine stereotipo che vuole simboleggiare il rifugio, il riparo sicuro e confortevole di fronte alle situazioni di emergenza.

“Accupoli” the new common and multifunctional space of Accumoli village, is the first building in Italy built with a structure in plywood. It was born from the collaboration between H.E.L.P. 6.5 Association and Hiroto Kobayashi Lab from Keio University. It is the result of a solidarity competition which involved Compagnia di San Paolo and ACRI, plus many technical partners including ANIEM Piemonte (National Association Construction and Manufacturing business). “Accupoli” is the practical response to the emergency and to demand of reconstruction after the earthquake that hit center of Italy starting from august 24th 2016.

The building is completely earthquake-proof. It was built with combination of design and technology starting from Digital Fabrication technics. The structure is totally dry, light, versatile and reversible, can be quickly assembled and disassembled and it is recyclable. It can be adapted to different emergency situation where the speed of construction is one of the fundamental requests as well as the possibility to reuse the building somewhere else.

The space cover about 185 square meters divided between a bigger area, free and flexible, adapted to welcome conferences, meetings, concerts and one smaller zone with entrance hall, welcoming services, bathrooms and kitchen. The total space can be eventually interpreted and distributed in different ways. The concept was developed from the ideas of lightness, transparency, simplicity, heating from wood and dialogue with the context.

The volumes has the typical house profile, image stereotype which symbolize the refugee, the protection safe and comfortable in front of emergency situations.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...